Domanda:
Qual è lo sfondo dei moduli del telecomando?
Jaakko
2020-04-17 15:42:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho visto che in molti telecomandi è possibile collegare un modulo esterno sotto di esso.

  1. Ci sono altri scopi per questi moduli oltre al semplice ricetrasmettitore?
  2. Gli alloggiamenti dei moduli sono offerti da più marchi o è solo una cosa di un unico marchio?
  3. Esistono diversi stili di moduli che sembrano simili ma non funzionano in modo intercambiabile?
Due risposte:
#1
+4
Hannes Hultergård
2020-04-17 16:29:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono diversi scopi per i perni sul retro. Uno di questi è collegare un modulo trasmettitore esterno come fuoco incrociato, che ti offre una portata più lunga.

Un altro utilizzo è quello di eseguire il flashing di un ricevitore con un altro firmware collegandolo con un servo cavo (almeno sui trasmettitori FrSky) ai tre pin inferiori.

Ci sono trasmettitori di diversi produttori e penso che alcuni siano compatibili tra loro, ma non dovresti fidarti che tutti loro lo sono.

#2
+4
Jim OHalloran
2020-04-18 11:23:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

JR è stato uno dei primi produttori (se non il primo) a introdurre il concetto di moduli sulle proprie radio. Ai vecchi tempi delle radio AM / FM, il trasmettitore è costruito per trasmettere su una particolare banda di frequenza (ad esempio 2,4 GHz, o più probabilmente 36 MHz a quei tempi). Quindi potresti aggiungere la capacità di lavorare con una banda di frequenza diversa agganciando un modulo sul retro del trasmettitore. Fintanto che il tuo trasmettitore (o modulo) e il tuo ricevitore fossero entrambi AM o FM, parlerebbero abbastanza felicemente.

Quando arrivarono i 2,4 GHz il mercato divenne più frammentato e ogni produttore uscì con i propri protocolli , quindi non solo dovevi trasmettere 2.4GHz, ma anche parlare il protocollo giusto. Questo è il motivo per cui diverse marche di trasmettitori e ricevitori (ad esempio Frsky / Taranis e Spektrum) non possono essere mescolate in modo intercambiabile. I moduli possono risolvere questo problema dando al trasmettitore la capacità di parlare con protocolli diversi anche se potrebbero essere tutti a 2,4 GHz (ad es. Il modulo Jumper Multiprotocol).

Oggigiorno i due usi più comuni per i moduli sono il supporto per nuovi protocolli (es. il modulo multiprotocollo sulle radio Jumper, o un modulo DSM su Frsky). O diverse bande, ad es. CrossFire che gestisce il proprio protocollo sulla banda 900MHz (per una portata più lunga).

La Frsky Taranis è probabilmente la radio più popolare oggi tra i piloti di quad. Quando Frsky realizzò per la prima volta la loro radio, acquistarono gli stampi o concessero in licenza il design (non ricordo quale, ma era una transazione legittima di "cambio di mano", non un lavoro di clone fregato) per il loro caso da JR. Una volta che lo sai, non sorprende affatto che un Frsky Taranis e un modello specifico di JR (non sono sicuro di quale) siano praticamente indistinguibili quando si affiancano.

Poiché le radio Frsky sono state realizzate con gli stessi stampi, sarebbe estremamente improbabile che il vano modulo Frsky e gli alloggiamenti JR non abbiano esattamente le stesse dimensioni. A volte li sentirai anche chiamati "moduli JR" o "alloggiamento moduli JR" per questo motivo. Non so se i moduli Frsky e JR siano elettricamente compatibili. cioè un vero modulo JR si adatterebbe in un alloggiamento Frsky, ma non so se funzionerebbero e non verrebbero danneggiati. Presumo che sarebbero compatibili elettricamente, ma non conosco nessuno che l'abbia provato.

Altre radio moderne (ad esempio il Jumper T16) hanno copiato il design del vano modulo in modo che i moduli popolari (come come TBS CrossFire) funzionano anche su quelle radio. TBS non vende moduli Crossfire diversi per radio FrSky e Jumper, quindi questi devono essere compatibili tra loro.

Non sono a conoscenza di moduli che non siano ricetrasmettitori (bande diverse o protocolli). L'hosting di ricetrasmettitori aggiuntivi era l'uso previsto dell'alloggiamento del modulo, non riesco a pensare a nient'altro che potrei voler installare sul retro del mio trasmettitore che non sia un ricetrasmettitore. A seconda di ciò che fanno i pin e della tensione e della corrente che un modulo può assorbire dalla radio, in teoria non c'è motivo per cui un altro dispositivo possa prelevare energia dalla radio tramite il modulo a pagamento.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...