Domanda:
Quali sono le condizioni per il danneggiamento della batteria LiPo da sottotensione?
FlashCactus
2020-04-16 16:29:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È ampiamente noto che le celle ai polimeri di litio vengono danneggiate in modo permanente se la loro tensione scende al di sotto di una certa soglia, intorno ai 3,0 volt, ma non sono riuscito a trovare molto sulle condizioni esatte e sui fattori che regolano il modo in cui si verifica questo danno (che , Suppongo, è correlato al fatto che poche altre applicazioni che trattano i lipos coinvolgono in remoto tanta sconsideratezza a cui li sottoponiamo).

La prima di queste è il contributo della caduta di tensione dalla resistenza interna quando il il pacco è sotto carico. cioè il danno inizia ogni volta che una corrente (ad esempio da un punchout) abbassa la tensione del pacco, come osservato dai suoi terminali, al di sotto di 3,0 V / cella, o la tensione "effettiva" a riposo del pacco senza corrente assorbita deve diventare così bassa ?

Secondo, quanto velocemente si degradano le prestazioni della batteria e a che punto si ferma? Se la tensione viene abbassata (tramite IR) da una corrente elevata e provoca danni, smette immediatamente di accumularsi quando la corrente viene rimossa e la tensione ritorna? Cosa succede quando una batteria si scarica in modo che la sua tensione di riposo sia inferiore a 3,0 V, ma viene ricaricata rapidamente o la sua tensione riprende naturalmente un po '?

In terzo luogo, quanto è significativo il tempo trascorso dalla batteria sottostante la soglia rispetto al fatto stesso di abbassarsi, cioè che differenza fa se uno si precipita a caricare un pacco sovraccarico a una tensione accettabile subito dopo averlo strappato dall'aereo (probabilmente da un altro pacco), invece di farlo dopo essere tornati a casa ?

E infine, in che modo i danni subiti in precedenza per scarica eccessiva contribuiscono a ulteriori danni?

Nota: alcuni contesti riguardanti il ​​modo in cui questo tipo di danno si collega al degrado derivante da altri abusi che a cui sottoponiamo le nostre celle sarebbe molto apprezzato, sebbene l'obiettivo principale sia ancora il danno da sottotensione stesso.

Odio battere di nuovo questo tamburo, ma puoi riformulare la domanda in modo che sia specificamente rilevante per i droni? Forse la risposta di @Schome1's può essere utilizzata come ispirazione nella riformulazione della domanda?
Due risposte:
#1
+4
Schome1
2020-04-16 18:23:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È difficile rispondere alle tue domande perché (la mia opinione) penso che ci sia molto di più che entra in una longevità delle batterie rispetto al voltaggio che rimane tra una certa soglia. Oltre a mantenere la tensione entro intervalli specificati, si applica anche quanto segue.

  • Volate in condizioni di caldo, freddo o umidità?
  • Volate forte e veloce tutto il tempo in cui le batterie si staccano dal drone caldo o caldo, o prenditela comoda e volate solo per svago?
  • Quanto tempo lasciare le batterie al di sotto o al di sopra della carica di accumulo (3,8 V / cella)?
  • Ricarichi le batterie immediatamente dopo averle utilizzate o le lasci raffreddare un po '(15 minuti o più)?
  • Che marca di batterie hai? Alcuni sono noti per essere spazzatura, altri hanno un ottimo track record, ma alcuni lotti non validi di tanto in tanto.
  • Che caricatore usi? È affidabile?
  • Bilanci la carica?
  • Quanti anni hanno le batterie?
  • Con che frequenza si sono rotte le batterie?

La mia opinione è, e ho monitorato l'utilizzo della batteria dal 2011, è che, nonostante l'affermazione di oltre 300 cicli, la maggior parte delle LiPos durerà solo circa 100 cicli a causa dei fattori che ho menzionato sopra, che include anche gli occasionali momenti oops quando si fa volare la batteria al di sotto di 3V / cella o nelle rare occasioni in cui ci si dimentica di metterli in carica. Inoltre, il numero di cicli dipende fortemente dalla qualità della LiPo.

Per farla breve, qualche errore con le batterie ogni tanto potrebbe "danneggiarle", ma non dovrebbe influenzarle tanto quanto altri fattori coinvolti nel volo, come gli schianti e il altri che ho elencato sopra. In generale, se ti prendi cura delle tue batterie, dovrebbero durare un po '.

So che è una risposta vaga che non colpisce molto le tue domande sul voltaggio, ma si basa su molti anni di esperienza , quindi spero che ti aiuti.

Sono ben consapevole del fatto che le batterie si degradano nel tempo e dei cicli nell'uso generale, e anche di come il numero di cicli utilizzabili sia correlato alla profondità di scarica quando non si abusa altrimenti delle batterie; questa domanda riguarda specificamente il tipo critico di danno da scaricamento eccessivo. Tuttavia, grazie mille, e anche il "non dovresti preoccuparti di questo tanto quanto delle altre cose" è molto valido. Benvenuto in SE e spero di vederti di più sul sito!
#2
+2
user251
2020-04-17 10:34:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono d'accordo con la risposta di cui sopra. Ci sono così tanti fattori che influenzano la longevità di una batteria che difficilmente è possibile individuarli tutti. Credo anche che le specifiche su di essi siano valutate in modo conservativo e spesso possono subire un po 'più di abuso di quanto comunemente raccomandato. Un singolo sovraccarico o sotto carica fintanto che non è di natura estrema è probabilmente insignificante in quanto la chimica su una scienza non esatta all'interno del pacchetto.

Ho scoperto che, come utenti di lipos, ci sono davvero solo poche cose che possiamo fare per preservarli e ottenere il massimo dall'acquisto.

Ecco la mia esperienza:

La mia casa è il mio campo di volo, quindi mi piaceva volare molto presto la mattina poiché l'illuminazione e il vento erano spesso i più favorevoli. Quindi, caricavo le batterie la sera prima e mi preparavo all'alba quando volevo volare. Ciò ha comportato che li tenessi caricati quasi tutto il tempo durante la stagione di volo. Quindi, quei lipos (3S 6400 Venom 20C) sono durati letteralmente 1 anno e hanno iniziato a sbuffare e abbassare la tensione. Non li ho mai caricati eccessivamente e non li ho mai "sotto tensione". Nessun abuso fisico. Solo un normale volo, nessun incidente, danno ecc. Solo l'abitudine alla ricarica era l'unico fattore nella loro breve vita.

Le ho sostituite con 4 confezioni della stessa qualità, ma invece NON le ho MAI lasciate completamente cariche per più di qualche ora, spesso neanche più di tanto. Li ho anche caricati immediatamente dopo l'uso. Ora li carico solo prima di volare e mai il giorno prima. il quad è lo stesso, le condizioni sono le stesse e quelle batterie ora hanno più di 3 anni e nessuna è gonfia. Stanno iniziando a cedere un po 'ma continuano a funzionare. Ne usciranno quest'estate e poi li sostituiranno. Sono anche passato a un caricabatterie skyrc d100 di alta qualità che sostituisce il mio imitatore / cinese $ 12 clone cheapo knockoff cosiddetto b6ac. Differenza enorme. Il knock off era dappertutto sulle tensioni e non era affatto preciso. Alcuni cicli di carica usciranno 4.10v e altri 4.35v con le stesse impostazioni di carica. Ottieni davvero quello per cui paghi in un caricatore di bilancia. Prendine uno buono.

Anche se non sbuffano, puoi dire che si stancano perché il voltaggio si abbassa. (3S scenderà fino a 10 molto più velocemente durante il volo, quindi il tempo di volo ne risente.)

Ho spesso pensato che eseguire un arrangiamento parallelo potrebbe essere buono in quanto potresti dividere il carico corrente su più celle abusandone meno . Tuttavia non ho testato la teoria. Ottengo 17-23 minuti dalla mia configurazione attuale, quindi non ho davvero bisogno di cambiare molto.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...